Trieste – Piazzale Antonio Baiamonti

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


 
Piazzale Antonio Baiamonti (Google Maps)

 

BAIAMONTI Antonio (piazzale)

Piazzale Antonio Baiamonti: Servola-Chiarbola. All’incrocio tra le vie dell’Istria, A. Baiamonti e F. Salata. C.A.P. 34145.
Piazzale cui fu esteso con Delibera della Giunta Municipale numero 147 d.d. 14.2.1949 il nome già assegnato a una via che vi confluisce.

Antonio Baiamonti (Spalato 1822 – ivi 1891), si laureò in medicina e chirurgia a Padova nel 1849, città che vide il suo primo accostarsi alla vita politica. Rientrato in patria, esercitò per pochi anni la professione medica, che abbandonò nel 1851 per dedicarsi completamente alla politica. Nel 1853 fu incarcerato per breve periodo a causa delle sue idee di matrice mazziniana. Successivamente fondò la «Associazione Dalmatica», divenne deputato alla Dieta Provinciale dalmata e fu eletto deputato al Reichsrat di Vienna nel 1867, incarico che mantenne fino alla morte. Fu Podestà di Spalato per ventidue anni, dal 1860, finchè nel 1882 venne destituito dalla carica a causa della propria politica anticroata. Nel giardino di villa Basevi a San Vito, sede prima della distruzione (1944) del Museo del Risorgimento, era un busto bronzeo (scultore Saltero) del Baiamonti, poggiato su un piedistallo con l’iscrizione: «AL PODESTÀ MIRABILE ANTONIO BAIAMONTI I DALMATI IRREDENTI  MCMXXIII».

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *