Trieste – Piazza di Donota

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


 
Piazza di Donota (Google Maps)

 

DONOTA (piazza di)

Piazza di Donota: San Vito-Città Vecchia. A sinistra di via di Donota. C.A.P. 34121.

Denominazione antichissima, attestata almeno dal XIV secolo, di origine non accertata. Certamente Donota indicava, fin dal Medioevo, una delle principali porte della città: Donote Ianua riportano gli Statuti comunali del 1350; successivamente il termine divenne odonimo e come tale si è conservato fino ai nostri giorni.
Interpretazioni ottocentesche vogliono far derivare il termine Donota dal fatto che la porta in questione sarebbe stata l’unica aperta anche di notte; L. de Jenner suppose un’origine dall’antroponimo femminile Donata, poiché una Donata ved. di Cadolo dei Cadoli avrebbe posseduto nella zona beni immobili (a. 1349). Si tratta di etimologie prive di fondamento, come quella proposta dal Pinguentini che, con riferimento a una zona paludosa e ricca di canneti, suppose un’origine dal greco (!) «donakeús» = canneto, canna, termine epico del greco seriore. Gli edifici all’angolo piazza di Donota – via della Piccola Fornace vennero demoliti nell’aprile 1935. Il gruppo di case verso via delle Candele è stato ristrutturato nel 1983-1985 dall’I.A.C.P. per conto del Comune di Trieste.

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *