Trieste – Largo Ugo Mioni

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


 
Largo Ugo Mioni (Google Maps)

 

MIONI Ugo (largo)

Largo Barriera Vecchia. Largo compreso tra le vie E.P. Salem, della Tesa e viale G. D’Annunzio. C.A.P. 34137.
Delibera del Consiglio Comunale numero 389 d.d. 9.7.1962 si stabilì di denominare «largo don Ugo Mioni» il «tratto terminale della via Conti». Tale intitolazione venne tuttavia modificata in «largo Ugo Mioni» Delibera del Consiglio Comunale numero 364 d.d. 21.6.1963, dopo l’intervento della Società di Minerva la quale, a richiesta di un parere, comunicò (nota d.d. 15.10.1962) di ritenere «più propria una intitolazione Largo Ugo Mioni, senza il don in quanto il suo valore educativo sta soprattutto nell’opera narrativa di educazione della gioventù. Alla stessa guisa di Antonio Stoppani, pure sacerdote, che viene ricordato per la sua opera col solo nome e cognome. Sembra, pertanto, a questa Società che proprio per dare il giusto valore dovuto all’opera di Mioni, sarà giusto ricordarlo nelle tabelle stradali col solo nome e cognome e con l’indicazione Sacerdote e scrittore». Ugo Mioni nacque a Trieste il 16 agosto 1870; studiò teologia al Seminario di Gorizia e si laureò in filosofia e sacra teologia nell’Università Gregoriana di Roma. Ordinato sacerdote, fu a Trieste cooperatore parrocchiale di Sant’Antonio Vecchio (B.V. del Soccorso) e nel primo dopoguerra si trasferì ad Alba. Nel 1932 entrò come terziario regolare nel convento di San Domenico di Fiesole con il nome di Padre Giacinto. Rivelò fin da giovane le sue doti di scrittore, fu attivo collaboratore dei giornali cattolici giuliani e dal 1895 cominciò una intensa attività di scrittore pedagogo; fu autore di quasi cinquecento opere narrative per ragazzi, libri di avventura, divulgatore di storia civile ed ecclesiastica, autore di libri di dottrina teologica. Morì nel monastero di Montepulciano il 9 febbraio 1935.

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *