Trieste – Largo Petazzi

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


 
Largo Petazzi (Google Maps)

 

PETAZZI (largo)

Largo Petazzi: Roiano-Gretta-Barcola. Da via L. Stock a via Montorsino. C.A.P. 34135.Denominazione apposta con Delibera del Consiglio Comunale n. 477 d.d. 22.6.1971; già tratto di via Montorsino.
L’intitolazione ricorda l’antica famiglia triestina Petazzi, il cui ramo principale si estinse nel XVIII secolo, membri della quale avevano il titolo di baroni di San Servolo, di Schwarzenegg e di Castronovo. La tomba della famiglia si trova ancora nella chiesa di S. Maria Maggiore, davanti all’altare dedicato a S. Francesco Saverio, fatto costruire nel XVII secolo dal conte Nicolò Petazzi (Capitano cesareo di Trieste e di Gorizia, m. 1659) e dalla contessa Beatrice Petazzi nata baronessa de Dornberg; alla base dell’altare venne scolpita infatti l’iscrizione: «NICOLAUS / S.R.I. COMES PETTAZ / CAESAREUS / TERGEST. ET GORITIAE / CAPITANEUS / HAC / D. XAVERIO / DICATA ARA SIBI / DEARRHAVIT AETERNITATEM / ET QUAMVIS / SEMEL OCCIDENS / PULLATO SUB MARMOREI CONQUIESCAT MORTALIS / IN HOC TAMEN SUAE / ILLUSTRISSIMO PIETATIS TROPHAEO / SEMPER ORIENS RESPIRAT / IMMORTALIS /» .

Nel castello di San Giusto altra lapide ricorda un Benvenuto Petazzi: «BENVENUTUS PETATIUS / L. BARO IN SANCT SERW.LO / SCHWARZENEGG ET CASTRO / NOVO FERD. II IMP. CONSILIARI CUBIC ET PRAEFECTUS / TERGESTI ANO MDCXXX / ».

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *