Modiano – Industria cartotecnica

L’industria cartotecnica venne fondata nel 1873 da Saul Davide Modiano, nato a Salonicco nel 1840 e morto a Trieste nel 1922. Lo stabilimento aveva sede in via dei Leo dove inizialmente venivano fabbricate carte da sigarette. Nel 1884 venne installato un reparto litografico per la fabbricazione di carte da parati e carte da gioco. Verso il 1890 la Modiano intraprese una campagna pubblicitaria avvalendosi dell’opera di Giuseppe Sigon (1864-1922), incisore e grafico, il quale diede vita al cartellonismo nella nostra città. Nel 1898 la sua produzione consisteva in “libretti per zigarette”, carte da gioco, carta colorata, registri commerciali e buste da lettere. Nei primi del ‘900 vennero aperti altri stabilimenti a Romans d’Isonzo, Fiume e Budapest. L’attività dello stabilimento continuò con il figlio comm. Ettore Modiano (Trieste, 1880 – Bologna, 1956).
Nel 1915 la Modiano rilevò la fabbrica di carte da gioco di Ariodante Mengotti, a metà degli anni ’60 la fabbrica per sigarette A. Salto, nel 1966 il marchio della Cambissa & C. e nel 1968 il marchio Armanino.

Successivamente il figlio Pollione Sigon (1895-1971) continuò alla Modiano l’attività del padre fino al 1969 realizzando oltre 1200 bozzetti. Tutte le principali imprese triestine si affidarono alla Modiano per le loro campagne pubblicitarie.

Foto tratte da: lokalpatrioti – Rijeka. – Il Risorgimento Economico della Venezia Giulia.

(Post di Margherita Tauceri)


Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi

 


Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *