Trieste: Largo Barriera Vecchia 11

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


Trieste: Largo Barriera Vecchia 11.
Foto Paolo Carbonaio
Trieste: Largo Barriera Vecchia 11.
L’immobile è collocato in Largo Barriera Vecchia, nato con il nome di Piazza Impero, spazio urbano di forma trapezoidale formatosi con le demolizioni degli anni Trenta. Il nome di Barriera Vecchia risale alla seconda metà del Settecento quando viene creata una nuova barriera, da qui il termine “nuova”, in Via Commerciale. L’antica Barriera rimane attiva come “ufficio per l’esazione delle gabelle e pedaggi” (Generini, 1968, p. 103), fino al 1849, anno in cui viene traslocata in Via dell’Istria.
L’edificio in esame viene costruito sul sito occupato tra Settecento e Ottocento dal cimitero della comunità Greco-Illirica. L’immobile viene completato nel 1828, in base al progetto datato 20 maggio 1827 dell’architetto Giovanni Nepomuceno Semetz.
L’idea originaria prevede una soluzione per tre edifici con unico prospetto su Largo Barriera Vecchia in modo da creare un’unica facciata tripartita. La formula originaria si ritrova nelle strutture laterali, mentre quella centrale risulta palesemente alterata. In fase di esecuzione infatti, la fascia marcapiano dell’edificio in esame viene innalzata lievemente, mentre il balcone dell’immobile segnato al civico numero 13 viene sostituito con un parapetto in ferro battuto. Il complesso di edifici passa di proprietà a Giorgio Preschern a cui viene ceduto dal Semetz, in seguito a problemi finanziari causati dalla crisi economica del 1931.
Il palazzo viene interessato da intereventi di modifica dalla fine dell’Ottocento, fino alle variazioni apportate al pianoterra per usi commerciali degli anni Ottanta del Novecento.
Attualmente il palazzo ospita attività commerciali al pianoterra, e unità abitative ai livelli superiori.
Descrizione morfo – tipologica: L’immobile, a pianta rettangolare, è costituito da cinque piani fuori terra, compreso il sottotetto. Affaccio principale su Largo Barriera Vecchia, secondario su Via Pondares.
Il prospetto principale presenta un pianoterra articolato da fori con funzione commerciale ai lati del portale d’ingresso a d arco a tutto sesto. Nel secondo livello fuori terra, caratterizzato da un rivestimento a bugnato liscio, si aprono cinque finestre rettangolari. Al terzo piano è collocata una finta loggia caratterizzata da un balcone balaustrato aggettante su cui si apre una porta finestra; la balconata a colonnine di pietra bianca viene ripetuta anche al di sotto delle finestre laterali. Quattro lesene scanalate di ordine gigante con capitello ornato da rosette determina il movimento della superficie muraria del terzo e quarto piano, trattata ad intonaco di colore verde chiaro. I fori finestra del prospetto principale presentano cimasa lineare in pietra; le tre aperture centrali in corrispondenza della loggia sono arricchite da una lunetta con arco a tutto centro e mensola in chiave di volta. Il mezzanino presenta una serie di cinque finestre di ridotte dimensioni. A coronamento dell’edificio corre cornice a dentelli. (da: biblioteche.comune.trieste.it/
Please follow and like us: