Trieste : Largo del Pestalozzi

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


Largo del Pestalozzi

La denominazione risale al 1908, probabilmente la scelta è dovuta alla presenza della scuola, infatti Johann Heinrich Pestalozzi nacque a Zurigo nel 1746 fu educatore e pedagogo e si dedicò alla ricerca dei principi per lo sviluppo dell’educazione dei giovani.
Questa immagine è molto nota, esiste una cartolina che fra i collezionisti è conosciuta con il nome di “cartolina del rullo”, infatti in primo piano è ripreso un rullo addetto alla preparazione del manto stradale.
In fondo la scuola “Civica Scuola Popolare di via dell’Istria”, inaugurata nel 1896 per sopperire alla mancanza di edifici scolastici che si ebbe nel 1869, quando l’obbligo d’istruzione venne innalzato al quattordicesimo anno d’età. Il progetto venne affidato a Cornelio Budinich.
Nel 1927 la scuola ampliata venne intitolata a Scipio Slataper, due anni dopo nello stesso edificio fu aperta la Scuola Elementare R.Timeus (oggi non più esistente) Distrutto quasi completamente durante i bombardamenti del 17 febbraio 1945, l’edificio fu ricostruito e restaurato nel 1947 ad opera del Public Works e sotto la direzione dell’architetto Rutter permettendo così la riapertura della scuola di lì a poco.
(M. Tauceri)

Please follow and like us:

Trieste – Largo del Pestalozzi

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


 
Largo del Pestalozzi (Google Maps)

 

PESTALOZZI (largo del)

Largo del Pestalozzi: San Giacomo. Tra le vie dell’Istria e del Molino a Vento. C.A.P. 34137. Denominazione apposta nel 1908.
Johann Heinrich Pestalozzi, educatore e pedagogo svizzero, nacque a Zurigo nel 1746 e morì a Brugg (cantone di Berna) nel 1827. Lasciati gli studi teologici e giuridici e fallito il tentativo di creare un’azienda agricola per la rieducazione morale dei ceti sociali più bassi (1775), si dedicò completamente agli studi di pedagogia e nel 1781 pubblicò il romanzo pedagogico Lienhard und Gertrude. Nel 1798, dopo la nascita della Repubblica Elvetica, fondò un orfanotrofio e nel 1800 fondò un istituto per la formazione di insegnanti elementari. Tra le sue altre opere: Come Geltrude istruisce i suoi figli (1801), Natura e fini del metodo (1802), Madre e bambino (1827).

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us: