Trieste – Piazza Duca degli Abruzzi. Palazzo delle Assicurazioni Generali

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


Trieste: Piazza Duca degli Abruzzi.
Palazzo delle Assicurazioni Generali. Foto Paolo Carbonaio 
Palazzo delle Assicurazioni generali tra Piazza Duca degli Abruzzi, Via di Torre Bianca e Via Nicolò Machiavelli: Nel 1883 la società delle Assicurazioni Generali, fondata nel 1831, commissionò all’ingegnere Eugenio Geiringer il progetto per la costruzione di un nuovo palazzo da destinare a sede centrale della compagnia. La costruzione dello stabile iniziò nel 1884, e terminò nel 1886. A partire dall’agosto del 1886 nel nuovo palazzo di piazza Duca degli Abruzzi, allora via della Stazione, si trasferirono tutti gli uffici che prima si trovavano in Palazzo Carciotti. Il Palazzo delle Generali fu il primo edificio a Trieste ad avvalersi della luce elettrica per l’illuminazione degli uffici. L’edificio, in stile neogreco, fu ampliato nella seconda decade del Novecento con un’ala retrostante. Nel vestibolo è collocato un grande bassorilievo bronzeo raffigurante guerrieri e vittorie alate, opera dello scultore genovese Luigi Supino. Nel 1939 Carlo Sbisà realizzò due affreschi nell’atrio del palazzo. (da: biblioteche.comune.trieste.it)
Please follow and like us:

Trieste – Piazza Duca degli Abruzzi. Palazzo delle Assicurazioni Generali

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


Trieste: Piazza Duca degli Abruzzi.
Palazzo delle Assicurazioni Generali. Foto Paolo Carbonaio 
Palazzo delle Assicurazioni generali tra Piazza Duca degli Abruzzi, Via di Torre Bianca e Via Nicolò Machiavelli: Nel 1883 la società delle Assicurazioni Generali, fondata nel 1831, commissionò all’ingegnere Eugenio Geiringer il progetto per la costruzione di un nuovo palazzo da destinare a sede centrale della compagnia. La costruzione dello stabile iniziò nel 1884, e terminò nel 1886. A partire dall’agosto del 1886 nel nuovo palazzo di piazza Duca degli Abruzzi, allora via della Stazione, si trasferirono tutti gli uffici che prima si trovavano in Palazzo Carciotti. Il Palazzo delle Generali fu il primo edificio a Trieste ad avvalersi della luce elettrica per l’illuminazione degli uffici. L’edificio, in stile neogreco, fu ampliato nella seconda decade del Novecento con un’ala retrostante. Nel vestibolo è collocato un grande bassorilievo bronzeo raffigurante guerrieri e vittorie alate, opera dello scultore genovese Luigi Supino. Nel 1939 Carlo Sbisà realizzò due affreschi nell’atrio del palazzo. (da: biblioteche.comune.trieste.it)
Please follow and like us: