Trieste : via Vittorio Bersezio

Per iscrivervi al Gruppo cliccate sull’immagine sottostante:

Gruppo Facebook Trieste di ieri e di oggi


Google Maps

BERSEZIO Vittorio, via

Servola-Chiarbola. Da via del Roncheto a via dei Soncini. C.A.P. 34146.
Con Del. Cons. n. 60 d.d. 6.4.1956 questa strada di Servola assunse il nome di Vittorio Bersezio, nato a Cuneo nel 1828, novelliere e commediografo italiano. Autore prolifico, Bersezio ha il merito di avere riportato sulle scene teatrali il dialetto, nella specie quello piemontese, con la commedia Le miserie ‘d monsù Travet (1863), «capolavoro in vernacolo piemontese carissimo al pubblico ed applaudito con gioia perfino dal Manzoni». Oltre alle commedie I violenti, Una bolla di sapone, Da galeotto a marinaio e ai racconti La povera Giovanna e Il volontario di Palestro, Bersezio fu autore dell’opera in otto volumi Trent’anni di vita italiana. Morì a Torino nel 1900.
L’edificio al n. civ. 22 di via V. Bersezio venne costruito su progetto dell’arch. R. Depaoli datato 2.12.1905.

Bibliografia: A. Trampus, Vie e Piazze di Trieste Moderna, Trieste, 1989.

Un sentito ringraziamento va al Prof. Antonio Trampus, per aver acconsentito all'utilizzo dei suoi testi.
Please follow and like us: